Il Papa accetta le dimissioni di Monsignor Ernesto Vecchi, ma Caffarra lo riassume

8 feb. – Monsignor Ernesto Vecchi si è dimesso dal ruolo di vicario generale dell’Arcidiocesi di Bologna. Una decisione presa per il limite d’età dei 75 anni è stata accettata dal Papa. Al suo posto il cardinale Caffarra ha nominato don Giovanni Silvagni, arciprete di Granarolo e vicario pastorale di Bologna nord. Caffarra ha però scritto che la diocesi non si può privare dell’esperienza di Vecchi e gli ha chiesto di continuare a presiedere la Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro e l’Opera Madonna della Fiducia. “Sono sereno – ha detto Vecchi -Il cardinale mi ha confermato alcuni incarichi e io continuo ad essere al servizio della Chiesa e della città di Bologna”

L’Arcidiocesi ha diffuso una biografia del nuovo vicario: è nato nel 1961 ad Anzola Emilia ed è stato ordinato sacerdote nel 1986. E’ stato prima difensore del vincolo al Tribunale ecclesiastico dal 1994 al 2005 e poi giudice del Tribunale fino ad oggi. E’ stato anche più volte giudice istruttore per le cause dei santi. Nella sua attività di parroco dal 1997 al 2007 è stato a Lovoleto e Viadagola per poi approdare a Granarolo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.