Il disco della settimana di Maps: Jane Weaver – Modern Kosmology

Jane Weaver – Modern Kosmology – Fire Records

24 mag. – Jane Weaver muove i primi passi negli anni ’90, prima con i Kill Laura (amati da John Peel) e quindi con i Misty Dixon: nel decennio successivo comincia la sua carriera solista, in cui la musicista di Liverpool mischia folk, elettronica e indie rock con sfumature bizzarre e imprevedibili, che attingono a pop e psichedelia, creandosi un culto di affezionati. Con il 2014 il nome della Weaver inizia a essere sempre più chiacchierato: The Silver Globe e The Amber Light preparano la strada per questo nuovo Modern Kosmology, il cui titolo è ispirato a un film di fantascienza polacco degli anni ’70. Un tripudio di fantasia e intelligenza tra tradizione e futurismo, in cui le pulsazioni ipnotiche dei ritmi si sposano con synth anni ’80, gli intrecci di chitarre strizzano l’occhio a spacerock e krautrock e su tutto spicca la scrittura della musicista, solida, sicura e aperta come non mai.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.