Il Comune proroga i finanziamenti alle materne paritarie

22 lug. – Il Comune di Bologna ha prorogato per un anno la convenzione con le scuole dell’infanzia paritarie da 1milione e 55mila euro. Le condizioni restano le stesse del precedente accordo, che era finito al centro di polemiche nell’autunno scorso dopo la richiesta di più risorse avanzata dal cardinale Carlo Caffarra. La trattativa per il nuovo accordo era naufragata però con le dimissioni del sindaco Flavio Delbono. Con la delibera approvata ieri in giunta il commissario Anna Maria Cancellieri ha rinnovato la convenzione “per l’anno scolastico 2010-11 senza alcuna modifica al sistema vigente, compresa la parte relativa al sistema degli indicatori di incentivi e disincentivi”. Il budget sarà dunque diviso così: 12.000 per 74 sezioni, per un totale di 888.000 euro, 2.500 euro per 27 scuole, per un totale di 67.500 euro e altri 100.000 euro come fondo disponibile per aumenti in relazione al quadro degli indicatori qualità maturati da ogni singola scuola.
Con la delibera, il comune ha anche stabilito alcuni obiettivi di miglioramento per le scuole paritarie. In primis si punta all’azzeramento delle domande in lista d’attesa. Il comune chiede anche più trasparenza e confrontabilità dei bilanci, insieme ad una gestione coordinata e congiunta con i quartieri delle domande di iscrizione. Le paritarie dovranno anche concordare con il comune iniziative per la formazione di insegnanti e collaboratori scolastici e semplificare le procedure per i servizi di assistenza ai bambini con handicap.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.