Il Bologna trova il gol con Paponi e batte il Palermo allo scadere

Partita spumeggiante come da copione. Bologna e Palermo si danno battaglia a viso aperto esaltando le doti dei loro fantasisti e le virtù dei portieri, non a caso ambedue in Nazionale. Nella prima mezz’ora é il Palermo con Pastore ad avere le occasioni migliori, poi viene fuori anche il Bologna che sbaglia un gol fatto con Perez su un rimpallo che l’aveva smarcato sotto porta. Ramirez, Di Vaio e Meggiorini fanno lavorare Sirigu e costringono Garcia, Bovo e Migliaccio al fallo d’ammonizione.

Nella ripresa il Palermo resta subito in 10 per l’espulsione di Garcia che già ammonito falciava ingenuamente Meggiorini. La partita diventa un monologo rossoblù, ma le punte non sono ispirate: Di Vaio si mangia un gran gol di testa e l’ingresso di Gimenez non cambia più di tanto le cose.
Chi cambia faccia alla partita e regala la vittoria al Bologna è un giocatore spesso criticato che già domenica scorsa però era tornato al gol: Paponi.
Quando mancano pochi secondi allo scadere il centravanti si alza in area a incornare uno spiovente di Rubin, la palla spiazza Sirigu e porta i tre punti ai rossoblù.

Bologna:
Viviano, Cherubin, Moras (Esposito), Portanova, Rubin, Della Rocca, Mudingayi,  Perez, Ramirez (Paponi). Di Vaio, Meggiorini (Gimenez).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.