I nonni sono solo babysitter anziani? La funzione educativa dei nonni di oggi

13 mar. – I nonni di oggi? Tendenzialmente più vecchi rispetto a quelli delle passate generazioni – questo perché i figli si fanno più tardi –, ma molto più in forma di allora. Stanno bene, fanno ginnastica, leggono, sono più dinamici e aggiornati. Parola di Giuseppina Speltini, docente di Psicologia dell’adolescenza dell’Università di Bologna che, per Auser Bologna, condurrà un ciclo di appuntamenti dal titolo: “Nonne e nonni sono solo babysitter anziani? Tre incontri sulla funzione educativa dell’essere nonni oggi”. “La nonnità non ha solamente una funzione custodialistica, ma soprattutto una funzione educativa molto importante – spiega Speltini –. I nonni sono meno pressati e meno efficientisti dei genitori, il loro è un tempo senza fretta, più pacato. In loro c’è una riflessività maggiore, una capacità di stare con i nipoti, di recuperare una dimensione di ludicità che, purtroppo, i genitori spesso non possono permettersi a causa dei tempi contingentati del lavoro”. I nonni, insomma, offrono ai nipoti uno spazio educativo più sereno, meno conflittuale di quello genitoriale. Un luogo di scambio privilegiato in cui i bambini crescono con piacere.

Il primo dei tre incontri – mercoledì 20 marzo – sarà dedicato a “I nonni: lo scambio intergenerazionale tra risorse e fatiche”. Come spiega Speltini, un impiego anche massiccio dei nonni può comportare delle conflittualità con i genitori, la riemersione di vecchi nodi non completamente risolti. “La conflittualità può essere generata anche da confini spezzati, oppure da un diverso approccio educativo. Ma di una cosa sono convinta: il conflitto è un’occasione di crescita, di scambio, di riflessione, di ripensamento, basta che non sia vissuto solo in modo competitivo. Anche in questo senso ritengo molto produttiva la funzione dei nonni”.

Gli altri due incontri – mercoledì 27 marzo e mercoledì 3 aprile – sono invece dedicati all’infanzia e all’adolescenza. “Vivendo l’infanzia dei nipoti, i nonni recuperano la loro, con tutto il carico emotivo che ciò comporta, tra meraviglia, stupore ma anche paura”. E quando i nipoti crescono, che ne è del rapporto con i nonni? “L’adolescenza stravolge i rapporti precedentemente costruiti e richiede nuove strutturazioni, che possono essere molto faticose o incantevoli. I nonni, infatti, anche in adolescenza possono essere una preziosissima fonte di confidenze, scambi segreti e speciali”.

      Linfe - La funzione educativa dei nonni

 

“Linfe. Salute, sanità, sociale” è una trasmissione di Ambra Notari e Giovanni Stinco, in onda il lunedì e il mercoledì alle 10.45 su Radio Città del Capo.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.