Gr Pravda, nono comunicato

L'Apparato_da vicino

Bologna, 7 apr. – Il nono Gr Pravda, curato dalla Commissione Agitazione e Propaganda de L’Apparato, è stato trasmesso con un lieve ritardo dovuto alla volontà di aumentare l’attesa dei militanti per i consigli dottrinari impartiti loro.

In questo comunicato si ragiona del taglio delle Province. L’Apparato critica ed irride la scelta di operare un riordino istituzionale sull’onda emotiva definita “Anti Casta”. Unito alla cancellazione del finanziamento pubblico ai partiti, il colpo di spugna sulle Province porterà ad risparmio per i cittadini stimato in 5,50 euro a cittadino per anno.

In merito alle polemiche della scorsa settimana circa l’abolizione del Senato, con le critiche mosse dal presidente Pietro Grasso al progetto di riforma licenziato dal consiglio dei ministri e alla conseguente dura reazione di Debora Serracchiani, l’Apparato dice: “Lo stalinismo non è mai andato così di moda”.

In merito alla recente visita di Barack Obama a Roma, e all’incontro con Matteo Renzi, l’Apparato ricorda al presidente del consiglio come non abbia mai portato molta fortuna ai democratici italiani il riferimento allo slogan obamiano “Yes we can”. Prima di Renzi un altro segretario del Pd, Walter Veltroni, aveva tentato la traduzione (“Si può fare”) utilizzandola per la campagna elettorale delle Politiche 2008. Come andò a finire è negli annali: il centro sinistra registrò una pesante sconfitta, con il più pesante distacco mai registrato dalla destra di Berlusconi. L’Apparato profetizza che in prossimo futuro il presidente Renzi potrebbe seguire l’esempio veltroniano e darsi alla regia cinematografica, magari dirigendo “Quando c’era De Gasperi”.

      Nono Comunicato_7 aprile

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.