Goletta verde: gli otto siti inquinati del nostro Adriatico


8 ago. – Si è concluso il monitoraggio di Goletta Verde di Legambiente sulle coste dell’Emilia Romagna. Sono otto i punti segnalati presso foci di fiumi o torrenti in cui il livello di inquinamento microbiologico è alto.

Il problema è sempre dovuto alla mancanza di un adeguato servizio di depurazione, da cui sono tagliate fuori circa un milione di persone in regione.

Due i punti inquinati in provincia di Ferrara (Comacchio-Porto Garibaldi; Goro-Bocca del Po), tre in provincia di Rimini (Rimini-Santa Giustina; Misano Adriatico-fiume Conca; Riccione-foce del Marano), due in provincia di Ravenna (Canale Tagliata; Lido di Savio- Canale Cupa Nuovo), nella provincia di Forlì Cesena il prelievo compiuto alla foce del Rubicone nel comune di Gatteo ha riportato la presenza di acque inquinate.

Le analisi dei biologi di Goletta Verde, fatte da terra in un laboratorio mobile, consentono di rilevare batteri fecali presso scarichi, canali e foci di fiumi che confluiscono nell’Adriatico.

Legambiente invita tutti a segnalare scarichi illegali, presenza di liquidi o sostanze sospette nell’acqua e di documentarli con una breve descrizione e una foto da inviare per sms o mms a 346.0074114 oppure con mail a scientifico@legambiente.it

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.