Goletta Verde fa tappa a Rimini: “Basta scarichi in mare”

7 ago. – Questa mattina la Goletta Verde di Legambiente è arrivata in regione e ha fatto tappa a Rimini. Nella capitale del turismo costiero romagnolo gli ambientalisti hanno puntato i riflettori sulla questione degli scarichi fognari che vengono fatti fluire in mare. La rete fognaria di Rimini è infatti sottodimensionata rispetto alle esigenze e in caso di forti piogge le acque reflue non trattate vengono disperse in mare da 11 sfioratori di piena con la conseguente interdizione alla balneazione nella zona limitrofa. Tra aprile e maggio sono state 13 le aperture degli scarichi.

“Basta con gli scarichi in mare” dice Legambiente che chiede di separare quanto prima le reti di acque chiare e acque scure realizzando le le infrastrutture idrauliche connesse. Katiuscia Eroe, portavoce di Goletta Verde, ha detto: “Sebbene nell’ultimo anno qualcosa pare si stia muovendo, ribadiamo quanto sia necessario e urgente superare l’immobilismo della classe politica che ha caretterizzato gli ultimi venti anni”. Eroe critica anche la nuova ordinanza comunale che da un lato ha raddoppiato l’area di interdizione alla balneazione portandola da 150 a 300 metri attorno allo scarico, ma dall’altro ha dimezzato l’arco temporale, da 48 a 24 ore. “Ci sembra bizzarro” è il commento della portavoce di Goletta Verde.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.