Giunta Bonaccini. “Lunedì la presento al mondo”

bonaccini con unioncamere

Bologna, 19 dic. – Bisogna aspettare lunedì per conoscere la squadra di assessori del neo presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Il lavoro è quasi terminato, “lunedì la presento al mondo”, ha assicurato in una conferenza stampa, dopo la presentazione del rapporto 2014 di Unioncamere sull’economia regionale.

Bonaccini sottolinea i segni positivi rilevati dal rapporto e anticipa alcune direzioni che prenderà il suo governo, in armonia con quello nazionale. Per il governatore sarà importante spendere bene i fondi strutturali europei e si può sperare di rilanciare alcune opere pubbliche grazie all’allentamento del patto di stabilità per i comuni virtuosi, realizzando anche interventi infrastrutturali senza consumare nuovo suolo

Le prime tappe del suo mandato sono il 29 dicembre, data in cui ha convocato la prima assemblea legislativa, e il mese di gennaio, quando vuole aprire il confronto con le parti sociali, l’ università e i comuni per scrivere un nuovo patto regionale per il lavoro e lo sviluppo. Bonaccini vuole crare “buona occupazione” ma allo stesso tempo chiarisce che “non è più tempo di posto fisso garantito”. Allora “il buono sarà nella qualità del lavoro” e nella capacità di farsì che  “le eccellenze regionali contuinino a volare”, a partire dal manifatturiero e sfruttando “la grandissima occasione” dell’Expo 2015 a Milano.

Quanto alle difficoltà in cui in questo momento versa l’attuazione della riforma Delrio delle province, Bonaccini confida in una rapida soluzione e si augura di amministrare l’Emilia-Romagna in un rapporto costante con i territori accorpati in 3-4 aree vaste.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.