Fotoritocco alla sovietica

Per far scomparire una figura scomoda da un’immagine, o migliorare la luce, l’Urss ha un’interessante storia di manipolazione delle fotografie. Oggi i programmi di grafica rimodellano quotidianamente la realtà che finisce sulle pagine patinate, nel 1987? Un video ci mostra il lungo e laborioso procedimento per restaurare fotografie, con l’uso di scanner a tamburo e computer con memoria a bobina. Altro che levare gli occhi rossi!

dal sito di Gizmodo

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.