Ex-CSI: “Non chiamatela reunion” e in quanto a Ferretti…

ex-csi

4 lug. – Sono di certo uno dei gruppi cardine del rock italiano e tornano in formazione (quasi) completa: gli Ex-CSI ieri hanno entusiasmato il pubblico che è venuto a vederli per il live che il Consorzio Suonatori Indipendenti ha tenuto a Bolognetti Rocks. Nella mattina di ieri, durante Aperto per ferie, abbiamo avuto ospiti Massimo Zamboni, al telefono, e Giorgio Canali e Angela Baraldi in studio. Proprio ad Angela è toccato il difficile compito di “sostituire” Giovanni Lindo Ferretti (che suonerà il 17 luglio al BOtanique), cantando i brani della band che “deriva” dai CCCP. Ma tutto è nato dal repertorio della prima band riproposto in Solo una terapia, un disco-tour che vedeva insieme Zamboni e la Baraldi: niente di realmente programmato, anzi. “Ci sono stati una serie di incontri casuali“, ci ha detto Zamboni, che hanno riavvicinato un po’ alla volta tutti gli (appunto) ex-CSI, compresi Magnelli e Maroccolo, che hanno portato a un reincontro. “Non chiamatela reunion“, ci ha chiesto Zamboni. Già, ma Ferretti?

“A parte la sua presenza fisica, straordinaria, mi rendo sempre conto che la sua voce è capace di scuotere profondamente”, ha continuato il musicista. “La musica discende dalla vita e non il contrario, per cui se ci fosse un reincontro con Giovanni, se sconvolgesse le nostre vite ancora volta, credo che non ci sarebbe alcun problema, alcun patema a fare musica assieme“, ha concluso Zamboni, che comunque ha lodato il contributo della Baraldi: “Con Angela siamo in una botte non di ferro, ma di acciaio“. Con i nostri ospiti abbiamo parlato del tema del viaggio (e Canali e Zamboni si sono dati a vicenda dei pantofolai), ma anche di come è stata composta la scaletta del live: come scoprirete nell’intervista, si tratta semplicemente delle canzoni del repertorio che piacciono proprio a tutti, sebbene ce ne sia una che è davvero la canzone che Zamboni, Canali e la Baraldi amano più di tutte. Vi lasciamo la sorpresa…

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.