Energia solare dai tetti del Caab. E’ l’impianto più grande d’Italia

18 set – È stato inaugurato oggi l’impianto fotovoltaico su tetti più grande d’Italia. I 25mila pannelli sono stati installati in 40 giorni sul tetto del CAAB di Bologna e sono in funzione già dal 24 agosto scorso. La superficie totale è grande come 10 campi da calcio (70 mila mq) e consentirà di realizzare un risparmio di emissioni di CO2 di 3500 tonnellate annue; come percorrere 475 volte la circonferenza della Terra con un auto a diesel.

Il progetto è stato realizzato da diverse aziende operanti nel settore delle energie rinnovabili con le istituzioni e gli enti locali; Unendo Energia spa è la società che ha stanziato 15 milioni di euro per la costruzione, in solo 1 mese e mezzo di lavoro.

“C’erano più persone sui tetti che in strada” ha detto il direttore generale della CAAB, Alessandro Bonfiglioli; 60 operai e tecnici della CPL Concordia (società che ha collaborato alla realizzazione dell’impianto)  hanno lavorato senza sosta per 40 giorni e la loro puntualità, come ha raccontato il presidente della CLP Concordia, Roberto Casari, è stata premiata con un viaggio di 4 giorni a Parigi al termine dei lavori.

La produzione di energia dell’impianto supera il fabbisogno energetico del CAAB di 3,3 milioni di Kwh. Questo esubero sarà utilizzato per alimentare strutture dell’area circostante e i veicoli elettrici per il trasporto, come anche soddisfare il bisogno di energia elettrica di 850 famiglie in un anno o far circolare per circa un anno 1000 auto (con una percorrenza media di 20 mila km).

La stessa energia di un anno alimenterebbe un auto per 14 milioni di km; come un viaggiare per 40 volte A/R dalla Terra alla Luna.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.