I dischi della settimana di Maps, Humus e Class

dischisettcentro

DiscoMaps
Swans – To Be Kind – Young God/Mute
Era un’impresa difficilissima dare un seguito a The Seer, ma Michael Gira e i suoi musicisti ce l’hanno fatta, creando un’opera mastodontica lunga due ore che impressiona e sconvolge traccia dopo traccia. Urla e momenti apocalittici si alternano a sprazzi di luce e dolcezza, coinvolgendo e stravolgendo l’ascoltatore e lasciandolo, alla fine, quasi esanime.

DiscoHumus
Micah P. Hinson – Micah P. Hinson And The Nothing – Talitres

Ha debuttato negli anni ’00 raccogliendo l’eredità di tutti i più grandi che lo hanno preceduto: da Hank Williams a Eddie Vedder, da Will Oldham a Johnny Cash. Ha lasciato sedimentare e quindi macerare per bene. Ci ha messo sopra una voce da crepuscolo senza fine ed è nato il miglior autore di country deviato ed eretico della sua generazione. Questo nuovo disco è l’ennesima conferma del suo grande talento.

DiscoClass
EMA – The Future’s Void – City Slang
Seconda prova per la donna del Dakota, Erika M. Anderson, nascosta dietro una serie illimitata di occhiali da sole si dimostra capace di scrivere storie di personali disperazioni e interpretarle con aggressività o pacatezza molto anni’90. Biondissima.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.