“Dieci anni fa ridevano di noi, oggi tutti parlano di ambiente e reddito di cittadinanza”

12 ott. – A Napoli alla festa per i 10 anni del Movimento 5 Stelle ci andrà anche lui, attivista della primissima ora e ancora oggi “portavoce”, come ama definirsi, dei cittadini. Marco Piazza è consigliere comunale del Movimento a Bologna nonché referente della sezione del sito Rousseau riguardante la diffusione delle buone idee – diventate poi atti amministrativi – tra gli eletti pentastellati di tutta Italia.

“Entrai nel Movimento quando ancora non si chiamava così, ero un attivista che andava per le strade a sensibilizzare le persone sui temi ambientali. Promuovevamo bioaperitivi, gruppi di acquisto, incontri con gli agricoltori che decidevano di coltivare bio. Oggi di questi temi ne parlano tutti ma all’epoca ci derivano. Così come ridevano di noi quando parlavamo di reddito di cittadinanza. Invece è diventato un provvedimento imprescindibile”.

E ancora: “All’epoca di emozionavamo per il 3% alle amministrative”, racconta. In 10 anni il Movimento è cambiato. Dal 2009, anno della sua fondazione, le trasformazione sono state a volte radicali. Oggi i 5 Stelle sono una forza di governo appena passati dal contratto con la Lega all’alleanza col Partito democratico.

All’orizzonte, ormai, si parla apertamento di un’alleanza giallo-rosso in Emilia-Romagna. “Non so di interlocuzioni in corso. Dico, commentando l’attualità, che proporre un’alleanza con un candidato presidente già intoccabile non è il modo migliore di iniziare a parlarne”, dice Piazza.

 

L’intervista di Roberta Cristofori a Marco Piazza.

      Marco Piazza sui 10 anni del M5S

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.