Giardini Margherita. Sette denunciati per la rissa. Sei sono Bolobene

bolobene bolofeccia

Foto di Snazzo (CC Flickr)

Bologna, 7 gen. – Due maggiorenni e cinque minorenni sono stati denunciati per la rissa ai giardini Margherita dello scorso settembre. A dare la notizia della chiusura delle indagini dei Carabinieri è il Resto del Carlino che conferma quanto già era emerso da alcune testimonianze: non è stata una maxirissa, pochi vi hanno partecipato attivamente ma molti sono stati gli “spettatori” anche a causa dell’eco che l’evento aveva avuto sul social network Ask.

Tra i sette denunciati, i due maggiorenni sarebbero quelli che le due fazioni avevano indicato come i “campioni” della sfida, l’uno esperto di boxe l’altro di arti marziali, secondo il Carlino. Solo uno, maggiorenne, faceva parte dello schieramento dei cosiddetti “Bolofeccia“, così nominati in maniera dispregiativa da chi aveva iniziato il confronto online tra i ragazzi dei licei, benestanti ( i “Bolobene“), e quelli degli istituti professionali. Un confronto che era arrivato alla scazzottata ai giardini Margherita e che aveva provocato un’accesa discussione in città tra responsabilità delle famiglie, cyberbullismo, crisi economica.

“Hanno iniziato i Bolobene” ci avevano raccontato alcuni ragazzi fuori dalle scuole. Secondo quanto dicono i carabinieri, i sei “Bolobene” sono stati anche i più reticenti nei confronti dei carabinieri. Ora spetta alle due procure, quella ordinaria e quella dei minori, che hanno aperto altrettante inchieste sulla vicenda, definire i procedimenti nei prossimi giorni. I titolari dei fascicoli sono i pm Manuela Cavallo e Silvia Marzocchi.

Oltre ai sette denunciati, le ricerche sul social network Ask, racconta il Resto del Carlino, hanno portato anche ad oltre 50 ragazzini segnalati alla Procura dei minori dopo essere stati identificati online quali partecipanti agli scherni e all’organizzazione dello scontro ai giardini. “Nei loro confronti” scrive il Carlino “non sono stati ravvisati reati e quindi non è scattata la denuncia, ma la segnalazione sarà utilizzata dal pm dei minori per valutare se farli seguire dai servizi sociali”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.