Crisi. Disoccupati a quota 80mila

21 ago. – Continuano ad aumentare i disoccupati nella provincia di Bologna. A giugno del 2012 il numero degli iscritti ai centri per l’impiego è di 79.356 persone. All’inizio dell’anno erano 5mila in meno e da cinque anni ad oggi l’aumento è stato del 35%. La maggior parte di loro sono donne, 44mila contro i 35mila uomini. Gli stranieri sono 24mila.

Alla mancanza di lavoro, si aggiunge la precarietà: i contratti a tempo indeterminato firmati nell’ultimo anno sono meno del 15%, il 46% sono a tempo determinato, il 14% di lavoro somministrato, l’11,5% sono Cococo e solo il 3% sono contratti di apprendistato. Anche le ore autorizzate di cassa integrazione non danno un dato rassicurante: sono state da gennaio a giugno 8 milioni e 500 mila ore, il 305% in più rispetto al 2008.

Alessandro Alberani, segretario della Cisl Bologna, ha commentato questi dati: “Non vediamo la fine del tunnel”. alberani

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.