Costruzioni abusive a Vergato, dopo il processo arrivano gli esposti

10 dic. – Il consigliere regionale Andrea Defranceschi del Movimento Cinque Stelle ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica ed uno alla Corte dei Conti per chiedere di bloccare le costruzioni abusive a Sanguineda di Vergato.

Sanguineda è una zona sotto tutela per le sue caratteristiche naturalistiche, inserita nell’elenco dei Siti di Interesse Comunitario della rete Natura 2000. A causa dei vincoli che una zona naturale deve seguire a Sanguineda avrebbe diritto di esistere un solo edificio e otto fabbricati accessori. Dal 1976 ad oggi, invece, sono state costruite abusivamente 31 case e diversi fabbricati, senza allacciamento con l’acquedotto pubblico nè scarichi a norma. Secondo il Movimento Cinque Stelle questi edifici, tra i quali ci sono anche ville con piscina, avrebbero procurato un danno all’erario di circa dieci milioni di euro per la mancata regolarizzazione degli immobili.

Dalla segnalazione di un abitante di Sanguineda, che ha segnalato collegamenti illegali al suo sistema idrico, è stata aperta un’inchiesta che ha portato in tribunale l’ex responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Vergato, Ivano Nanni. Secondo la Procura Nanni avrebbe favorito le costruzioni abusive con permessi di costruzione, sanatorie illegali, condoni, mancati collaudi ed è imputato per abuso d’ufficio, falso e frode processuale. Il 17 novembre si è tenuta l’udienza preliminare al Tribunale Penale di Bologna, in cui la Regione si è costituita parte civile.

Defranceschi denuncia “l’incomprensibile tolleranza dei sindaci che si sono avvicendati nel tempo”, compresa l’attuale sindaco Sandra Focci, che non hanno mai contrastato gli atti di Ivano Nanni, ora  dimessosi. Al contrario, secondo il consigliere del Movimento Cinque Stelle “Nelle case abusive senz’acqua il Comune ha mandato un’autocisterna per rifornirle”. Anche la Provincia di Bologna era a conoscenza della situazione che nel 2008 in commissione, accusa il grillino, ma nemmeno Giacomo Venturi che dovrebbe avere la diretta responsabilità della tutela delle aree protette, si sarebbe mosso per fermare le costruzioni abusive. Defranceschi ha intenzione di presentare un esposto anche alla Corte Europea.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.