Contro Bankitalia e Forza Nuova, gli antifa di Bologna pronti alla contestazione

manifestazione antifaBologna, 13 ott. – Che sia il numero uno di Forza Nuova Roberto Fiore o il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, il movimento bolognese si dice pronto a scendere in piazza. Per sabato 18 “le compagne e i compagni di Bologna”, così si firma il comunicato di convocazione scritto dal Tpo di via Casarini, lanciano una manifestazione cittadina. Obbiettivo “impedire il raduno di nostalgici, sessisti e nazisti”, annunciato da Forza Nuova proprio sabato pomeriggio a Bologna. Il 18 sotto le Due Torri dovrebbe esserci anche il leader della formazione di estrema destra Roberto Fiore. Il condizionale è d’obbligo perché la Questura sta valutando se vietare o meno la manifestazione in base a considerazioni sull’ordine pubblico.

Se quella di Fiore è ancora in forse, è invece certa la presenza in città del governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, a Bologna per una  lectio magistralis dal titolo “Perché i tempi stanno cambiando”. “Ignazio Visco – spiega il comunicato – è uno dei più importanti responsabili della gestione della crisi che produce sofferenze, precarietà e povertà. Visco rappresenta in pieno nel suo ruolo istituzionale l’emanazione diretta dei diktat che la Troika ha imposto all’Europa. Parafrasando il titolo della lectio, proponiamo a tutte e a tutti di riprenderci le strade della nostra città con un corteo che parli e pratichi nuovi e vecchi diritti, perché i tempi cambino davvero”.

La partenza della manifestazione “antisessista, antifascista e anticapitalista” è prevista da piazza XX settembre. Il corteo poi andrà “dove sarà necessario esserci”. Prevista anche un’assemblea cittadina mercoledì 15 ottobre in Aula C di via centotrecento 18 (aule di lettere) alle ore 20.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.