Confindustria e il sisma. Sospendere le tasse fino a giugno 2013

6 giu. – Danni al sistema economico nel suo complesso che potrebbero superare i 4 miliardi di euro. La previsione la fa Gaetano Maccaferri, il presidente di Confindustria regionale e vicepresidente nazionale, ascoltato in commissione industria al Senato. Maccaferri parla di 500/600 industrie danneggiate e stima in oltre 35 mila le imprese coinvolte nel settore industriale e in quello terziario alle quali vanno aggiunte quelle del settore agricolo. Agli ammortizzatori sociali potrebbero accedere 12/15mila lavoratori del settore industriale. L’area colpita rappresenta il 10% del pil regionale e l’1% di quello nazionale. Sugli aiuti dallo stato Maccaferri sottolinea che rappresentano “un investimento sul futuro” visto che, anche in termine d’imposte, dai territori terremotati arrivano 300/400 milioni di Iva all’anno.

Confindustria chiede di sospendere il pagamento delle tasse fino a giugno 2013. Secondo Maccaferri sospenderle fino a settembre “è inefficace in termini temporali”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.