Confartigianato: con le banche è emergenza credito

22 sett. – Scarsità di finanziamenti alla categoria, erogazioni a breve termine, costi eccessivi: sono queste le difficoltà che Confartigianato-Federimprese denuncia nel suo ultimo Rapporto sul credito in Emilia Romagna. Problemi noti da tempo – sottolinea il presidente regionale di Confartigianato, Marco Granelli -, “a cui si sommano quelli creati dalla crisi economica in atto. Viviamo una vera e propria emergenza credito“. Secondo la fotografia scattata dal Rapporto, pur in presenza di un aumento dei volumi di credito erogato in generale alle piccole imprese dal 2000 a oggi, si registra una costante e sensibile diminuzione dei finanziamenti stanziati agli artigiani.
Se il totale della ricchezza finanziaria delle imprese artigiane in Emilia Romagna – depositi, titoli di Stato, azioni, obbligazioni e polizze vita – si attesta oltre agli 8 miliardi di euro, le risorse date dalle banche si fermano ai 7,1 miliardi. In sostanza, spiega Granelli, “gli artigiani versano alle banche più di quanto ricevono sotto forma di finanziamento”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.