Condanna del Pd. Il sindaco: “Gli studenti isolino i facinorosi”

14 nov.- Sono atti che vanno condannati e gli studenti dovrebbero “isolare i facinorosi che hanno guidato il blitz” che non ha nulla a che vedere con le “giuste rivendicazioni” della protesta di oggi. E’ la condanna fatta dal sindaco Virginio Merola del blitz alla sede Cisl dei collettivi studenteschi Cua e Cas. Merola è andato nella sede del sindacato in via Milazzo per portare il suo saluto al segretario Alessandro Alberani ed esprimergli “solidarietà e vicinanza”.

Condanna anche da parte del Pd, il segretario Raffaele Donini ha definito l’azione un episodio “squadrista”. Per il presidente Vasco Errani si tratta di un “atto inaccettabile come lo è ogni forma di intolleranza che si sotiuisca al confronto democratico e al diritto di manifestare. La mia solidarietà alla Cisl e ai lavoratori della sede di via Milazzo”. I senatori del Pd Rita Ghedini e Paolo Nerozzi annunciano la richiesta al Governo di una relazione che ricostruisca l’accaduto.

Esponenti del Pdl bolognese si sono offerti di pulire la sede come Lorenzo Tomassini e Patrizio Gattuso. Solidarietà anche dall’Ascom e dall’Udc e condanna della Lega.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.