Con il lancio del gomitolo ritorna la festa di strada di Via Brocaindosso

Bologna, 13 set. – Fare rete. Con questo concetto torna la festa di via Broccaindosso nella sua 33esima edizione, che nella giornata di sabato 14 porterà condiviosione e socialità in strada. Reti di relazione, di solidarietà, da costruire e da stringere, che quest’anno vivranno in una divertente e creativa novità: il lancio del gomitolo, un momento in cui richiamare il proprio vicino e passarsi il filo da una finestra all’altra, “un modo per ricreare il modo con cui le persone, stendendo i panni,  si affacciavano e si conoscevano” spiega il direttore dell’Associazione Orfeonica Andrea Trombini.

“Una società è in salute quando le relazioni tra le persone sono di prossimità e non sono governate dalla paura” prosegue Tommaso di Labàs, sottolineando l’importanza che ha per loro di aprirsi verso il quartiere con persone e realtà diverse, all’alba del loro secondo anno all’interno del quartiere S. Vitale.
La giornata di festa si aprirà quindi alle 12.30 con il taglio del nastro all’altezza del civico 79. Il compito sarà affidato al sindaco per un giorno, la persona più rappresentativa della strada ed eletta dai suoi abitanti.

Alle 13 sarà il momento del pranzo in strada, momento caratteristico della storica festa, portando sedie e tavoli in strada e mettendo in condivisione il pranzo. Successivamente inizieranno le attività. Dalle 15.00 partiranno i torneo di briscola e biliardino; dalle 16.00 un laboratorio dedicato alla ciclo-riparazione, offerto da La-Bike e l’Altra Babele, con estrazione della bici-lotteria alle 20.30. All’interno dell’arena orfeonica si svolgeranno il torneo di basket antirazzista e ping-pong , mentre in strada sarà il momento, alle 16.00, del tiro alla fune. Ci sarà dunque un’espansione di quella che classicamente è sempre stata la “zona” della festa di Broccaindosso, con gli spazi di Labàs, ospiteranno il mercatino di CampiAperti e la caccia al tesoro organizzata da LaBimbi, mentre all’AtelierSi dalle 18.00 si terrà un intrattenimento poetico:“l’annello e il passo”.

Alle 19.00 un momento davvero particolare vedrà  la premiazione  del vincitore del concorso di bellezza orfeonica, “un concorso senza discriminazioni, aperto a esseri umani, animali, vegetali e minerali. L’anno scorso ha vinto una pirite molto particolare ad esempio” racconta Olga Durano, fondatrice dell’associazione Orfeonica.
La giornata di festa si concluderà a suon di musica negli spazi di vicolo bolognetti, dalle 21.00 con la cumbia di Cristian Gallego y los Cumbiamberos e a seguire il dj set di Abø Carcassi.

      TommasoLabasBroccaindosso

      OlgaOrfeonica

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.