Come i flussi migratori cambiano lo spazio europeo a Nomos, seconda parte

      I flussi migratori cambiano lo spazio europeo

 

Oggi a Nomos, geografie alla radio, parliamo con Tommaso Tonet di linee di fuga attraverso lo spazio territoriale. Il corpo dei migranti rimane l’unico territorio a loro disposizione dove poter esercitare una qualche forma di potere. In uno spazio compresso come quello della contemporaneità, i migranti finiscono fuori dal diritto pubblico.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.