Come comunicare la qualità dell’aria?

Un laboratorio partecipativo per rivedere le forme di comunicazione della qualità dell’aria a Bologna e aumentare il grado di consapevolezza dei cittadini. Lo ha messo in piedi la Fondazione per l’innovazione urbana su indicazione del settore ambiente del Comune di Bologna. L’obiettivo del Laboratorio aria è triplice: costruire una rete di realtà cittadine “attive” sulle tematiche legate all’inquinamento atmosferico per aumentare la consapevolezza dei cittadini; definire strategie per aumentare la rete di monitoraggio degli inquinanti, anche “dal basso”; creare campagne di informazione e comunicazione mirate al cambiamento delle abitudini verso uno stile di vita meno impattante sull’aria.

Nella prima fase il laboratorio ha visto l’organizzazione di quattro incontri, a cui hanno partecipato cittadini attivi in associazioni e comitati. In quella sede è stato prodotto un questionario che ha l’obiettivo di rilevare la percezione dei cittadini sulla qualità dell’aria di Bologna e capire quale è la disponibilità al cambiamento di abitudini e comportamenti. Il questionario, a cui è possibile rispondere fino al 6 luglio, ha raccolto, dopo una settimana dal lancio, già 600 risposte. Alla fine di luglio i dati raccolti ed elaborati saranno poi utilizzati per la creazione di una campagna informativa specifica che dovrebbe partire nell’autunno prossimo, proprio quando la concentrazione di inquinanti in atmosfera aumenta sensibilmente.

Del Laboratorio Aria, del questionario e dei possibili sviluppi futuri ne abbiamo parlato con Giovanni Fini, del settore ambiente del Comune di Bologna, e con Mauro Bigi della Fondazione Innovazione Urbana.

Luca Basile, portavoce della rete Aria pesa che nell’inverno scorso ha curato la prima rilevazione dal basso di NOx, ha partecipato agli incontri del laboratorio. Aria pesa ha da poco pubblicato, sul proprio sito, i dati del monitoraggio dello scorso inverno e ha in programma un ciclo di presentazioni (la prima è stata ieri sera alla Casa del Popolo Venti pietre di via Marzabotto) nei diversi quartieri della città.

      ADATTAMENTI33

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.