Classe ponte. Puglisi (Pd): “L’innovazione parte da Bologna”

francesca puglisi sulla classe ponte alle Besta di BolognaBologna, 11 nov. – Per la scuola bolognese – e non solo – è tempo di cambiare. E’ questo il pensiero della senatrice Pd Francesca Puglisi, responsabile scuola del Partito Democratico. Puglisi chiede di sostenere l’esperienza delle scuole medie Besta dove è stata creata una cosiddetta “classe ponte che ospita 22 ragazzi stranieri di varie nazionalità. “Non bisogna accontentarsi dei vecchi modelli ma diffondere le buone pratiche”, dice Puglisi. Alla senatrice del Pd l’esperienza delle scuole Besta piace, “ed è dall’esperienza degli insegnanti che potrebbe partire una nuova primavera per la scuola italiana. E’ necessario un nuovo movimento che metta in moto pensiero educativo e nuove energie, e non avevo dubbi che questo movimento sarebbe partito da Bologna”. Alle obiezioni che arrivano dal mondo dell’Università Puglisi risponde così: “Oltre a chiedere agli accademici bisogna chiedere agli insegnanti che lavorano sul campo”. Stessa cosa per quanto riguarda i documenti ministeriali, che non prevedono la creazione di classi ponte, ma puntano invece sulla distribuzione dei non italiani in classi “miste”. “Fosse stata creata una classe ponte alle elementari mi sarei legata ai cancelli – conclude Puglisi – ma qui siamo alle medie. Bisogna dare fiducia a questa sperimentazione, un progetto che punta a garantire il successo scolastico a quei ragazzi”.

Un pensiero, quello di Puglisi, diverso da quello dell’assessore provinciale alla scuola Giuseppe De Biasi. De Biasi aveva parlato della classe ponte delle Besta come di “modello non replicabile“, e aveva fatto una serie di proposte per evitare nuovi casi in futuro. Puglisi, al contrario, saluta positivamente la novità delle Besta. La frattura è anche con la pedagogia, da sempre contraria alla creazione di classi separate. Abbiamo intervistato due professori dell’Università di Bologna: Maurizio Fabbri, prof. di pedagogia generale, e Nicola Cuomo, che da tempo si occupa di didattica e pedagogia speciale per i bambini e i ragazzi con particolari problemi nell’apprendimento.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.