Cinque tifosi condannati per Bologna-Verona

ScontriUltras_2013Bologna, 11 mar. – Si è concluso con cinque condanne il processo in rito abbreviato ai tifosi, quattro del Verona e uno del Bologna, arrestati in seguito agli scontri che avevano preceduto la partita del Dall’Ara del 6 ottobre. La gara, proprio a causa dei tafferugli, era cominciata in ritardo. Il Gup Maurizio Panza ha condannato a sei mesi i sostenitori del club veneto e ad un anno e sei mesi il tifoso del Bologna. Per i veronesi la condanna ha rispecchiato la richiesta della Procura, mentre per il bolognese, accusato anche di aver colpito con una coltellata un tifoso dell’altra squadra, il pubblico ministero aveva chiesto due anni e mezzo. “Il giudice – ha detto l’avvocato Gabriele Bordoni, che assiste il tifoso – avrà tenuto conto di filmati in cui si vede che in quel momento si era trovato da solo accerchiato da 14 veronesi con cinghie, catene e panche”. Con le spalle al muro, ha quindi sferrato un fendente, con cui, è la ricostruzione del difensore, si è anche dovuto in qualche maniera difendere. Oltre agli arresti ci furono anche altre denunce per gli episodi di quel giorno, ancora in fase di indagini.

Scontri tra ultrà. Arrestato un 39enne di Beata Gioventù

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.