Cgil in piazza, Cisl in assemblea, Uil dal Prefetto

9 dic. – Ognuno per la sua strada. E’ così che i sindacati bolognesi si apprestano a protestare lunedì 12 dicembre prossimo contro la manovra del Governo Monti giudicata da tutti iniqua. La Cgil, che ha proclamato 8 ore di sciopero, ha dato appuntamento ai lavoratori alle 9.30 in piazza Roosevelt per un presidio sotto le finestre della Prefettura. La Cisl, che ha scelto di adeguarsi alle direttive nazionali, sciopererà tre ore in mattinata ed aprirà le porte della propria sede di via Milazzo per un’assemblea pubblica in cui verranno discusse le modifiche alla manovra del Governo. Nel pomeriggio poi, il sindacato guidato da Alessandro Alberani si recherà dal Prefetto. Scelta simile anche per la Uil che vedrà il Prefetto Angelo Tranfaglia alle 17. Anche la sigla guidata da Gianfranco Martelli incrocerà le braccia per tre ore, ma lo farà nelle ore finali di ogni turno.

Dopo lo strappo consumatosi nei giorni scorsi mentre a Roma si rinsaldava l’unità, oggi è stato il numero uno della Camera del Lavoro Danilo Gruppi a tendere la mano ai colleghi di Cisl e Uil. “Andiamo insieme dal Prefetto” ha detto Gruppi. Picche risponde Alberani: “Troverei da Ponzio Pilato la mattina dividerci e poi andare nel pomeriggio dal Prefetto”. La questione è sempre quella: il riferimento alla vertenza Fiat che la Cgil ha inserito nelle motivazioni dello sciopero e che a Cisl e Uil non può proprio andare giù.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.