Cesi. Il liquidatore sospende tutti i cantieri

Bologna 18 lug- “Tutte le attività in capo alla Cesi saranno sospese a partire dalla data odierna, compatibilmente con le singole esigenze determinate dalla necessità di garantire presidio e sicurezza in ogni cantiere”. E’ la decisione presa da Antonio Gaiani, commissario liquidatore della cooperativa edile imolese.

Questo dopo che ieri, riferisce il commissario, è stata inviata la convocazione dell’incontro per l’esame congiunto della richiesta del ricorso alla cassa integrazione speciale per tutti gli attuali 403 dipendenti: l’appuntamento è per il 23 luglio al ministero. Nel frattempo, dunque, Gaiani ha deciso per la sospensione di ogni attività fatte salve le “situazioni di emergenza”. Spiega poi il liquidatore: “A partire dalla settimana seguente la procedura si avvarrà della collaborazione di circa 30 dipendenti e, in caso di approvazione da parte del ministero della cigs, gli stessi saranno richiamati in servizio tenendo conto, ove possibile, di un criterio di rotazione nell’ambito della forza lavoro disponibile”.

Oggi, intanto, si è svolto un incontro con i dirigenti della coop. Su 17, sei “risultano gia’ licenziati” e gli altri, scrive Gaiani, “hanno manifestato ampia disponibilità ad avvenire alla risoluzione del rapporto di lavoro e a tal fine è stato concordato il 31 luglio come data di interruzione del rapporto”.(Dire)

In tema di contratti preliminari per la vendita di immobili non ancora rogitati, 21 riguardano la Coop Cesi mentre altri 6 riguardano società immobiliari interamente controllate dalla cooperativa. In venti casi gli acquirenti privati sono garantiti da fideiussione bancaria per le somme già versate mentre per i rimanenti acquirenti (soggetti giuridici) tale garanzia non era dovuta e non c’è. Le notizie sono arrivate nel pomeriggio mentre il sindaco Daniele Manca incontrava i lavoratori che stazionano davanti all’ingresso aziendale dall’inizio della vicenda. Sabato e domenica i lavoratori in assemblea permanente metteranno a punto un documento sulla loro posizione che consegneranno lunedì sera al Ministro del Lavoro Giuliano Poletti. (ANSA).

Tra i cantieri ce n’è uno anche che riguarda l’Expo di Milano.

Sonia Bracone della Fillea Cgil

      sonia bracone cesi

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.