Cda Hera. Aitini si ritira

Bologna, 27 mar. – Alberto Aitini, responsabile organizzativo del Pd di Bologna, ritira la sua candidatura al Consiglio di Amministrazione di Hera.

“In merito alla nomina del Consiglio di Amministrazione di Hera Spa, mi era stato chiesto da diversi Sindaci e amministratori del territorio metropolitano la disponibilità ad interpretare un indirizzo di innovazione e cambiamento in seno al suddetto organismo.
A fronte di una discussione sbagliata e pericolosa trattandosi di una società quotata in borsa che coinvolge azionisti e cittadini occorre agire non con logiche divisive ma con spiccato senso di responsabilità. Per questa ragione ritiro la mia disponibilità a far parte del futuro Cda di Hera Spa.
Ringrazio la maggioranza dei Sindaci che si era espressa favorevolmente sul mio nome ma il rispetto per il buon governo del nostro territorio viene prima di qualsiasi altra riflessione”.

La candidatura di Aitini era stata messa in campo lo scorso martedì 21 marzo, provocando una spaccatura tra i sindaci della provincia: 16 Comuni avevano infatti difeso la riconferma di Forte Clò, ex assessore provinciale e consigliere Hera. Capofila, il sindaco di Casalecchio Massimo Bosso è stato il primo a respingere la nomina. Posizione opposta quella di Virginio Merola, che si era invece espresso in favore di Alberto Aitini. La giornata di oggi, 27 marzo, era stata indicata come data di scadenza per la selezione dei 15 nomi dei candidati da presentare.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.