Cazzola e Mingardi i consiglieri meno presenti

28 dic. – Alfredo Cazzola e Andrea Mingardi sono i consiglieri meno presenti in aula: hanno partecipato a meno del 50% delle sedute. Flavio Delbono ha partecipato a 20 delle 34 sedute del consiglio comunale, ma ha votato solo 55 volte su 215, cioè un voto su quattro. Sono alcuni dei dati relativi all’attività del consiglio, illustrati oggi dal Presidente Maurizio Cevenini.

Il sindaco ha commentato così le sue assenze: “Abbiamo una maggioranza così solida e compatta che non c’è bisogno del sindaco, ma se fosse necessario voterei anch’io”.

Il più presente è stato anche quest’anno il Pdl Daniele Carella, che ha partecipato a tutte le sedute, seguito da cinque esponenti del pd (anche loro sempre presenti): Marina Accorsi, Andrea De Maria, Maurizio Cevenini, Francesco Critelli, Daniele Ara. Giovanni Favia, lista Grillo, ha presenziato a tutte le sedute, votando 190 volte. Per Favia valutare il lavoro dei consiglieri in base al numero di votazioni non ha molto senso, molto più importante valutare quello che avviene all’interno delle commissioni.

Per quanto riguarda il dato sugli sfidanti del sindaco: Alfredo Cazzola 15 presenze e 70 votazioni, per Giorgio Guazzaloca 23 presenze e 108 votazioni.

Nei giorni di consiglio comunale sarà chiuso l’accesso alla Sala d’Ercole che è necessario percorrere per accedere all’aula. L’afflusso di persone che protestano, comportamento stigmatizzato oggi da presidente e vice presidente del consiglio comunale, metterebbe a rischio anche le mostre ospitate nella sala. Per Cevenini e Foschini le proteste dovrebbero essere “ordinate e limitate a pochi casi”.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.