Casalecchio. Sciopero contro l’abbattimento degli alberi

alberi

14 giu. – Uno sciopero bianco, o sarebbe meglio dire verde, contro il Comune di Casalecchio. Lo annunciano  il circolo locale di Legambiente “Settasamoggiareno”, il Wwf bolognese e l’associazione “Percorsi di Pace”.

Le motivazioni della protesta in una lettera aperta indirizzata a tutta la città e al sindaco Simone Gamberini. “Continuano ad autorizzare l’abbattimento di centinaia di alberi e, in assenza di una strategia adeguata, non programmano né realizzano in modo qualitativamente corretto la compensazione sancita dallo stesso statuto comunale e quindi la piantumazione di nuovi alberi che, secondo il nostro calcolo, dovrebbe essere di circa mille unità“.

Claudio Corticelli, presidente del circolo Legambiente SettaSamoggiaReno

“Non possiamo più tollerare – recita la lettera – scempi ambientali giustificati dai diritti acquisiti dei proprietari dei terreni, diritti che servono solo a fare posto a un’edificazione massiccia impattante, invenduta, e che vede Casalecchio ai primi posti tra i Comuni della regione per cementificazione di territorio”.

Durante lo stato di protesta le associazioni aderenti “faranno fronte unicamente alle attività programmata”, ad esempio le tre visite guidata al parco della Chiusa oppure il presidio del martedì e del venerdì alla Casa per l’ambiente che si trova nella stessa zona. “Con rammarico – spiega Legambiente – quest’anno salterà la campagna Puliamo il mondo prevista per settembre”.

Stupito si dice invece il sindaco di Casalecchio Simone Gamberini. “Hanno tutti i documenti necessari, c’è trasparenza e un percorso avviato di collaborazione. Evidentemente c’è chi cerca visibilità”

 

Foto di Federico Sassi. Alcuni diritti riservati.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.