Casa delle donne: “Bene il decreto del Governo ma mancano i fondi per i centri antiviolenza”

9 ago. – Il nuovo decreto del Governo contro il femminicidio è una notizia positiva per la Casa della donne di Bologna. Aumentano gli strumenti repressivi contro gli aggressori, obbliga di tenere informata la vittima sul procedere della loro denuncia, il patrocinio gratuito per avere assistenza legale.

Questi provvedimenti non sono però sufficienti. Non ci sono fondi, quindi la rete dei centri antiviolenza a tutela delle donne rimarrà, ancora una volta, senza finanziamenti.

L’intervista ad Angela Romanin della Casa delle donne di Bologna per non subire violenza.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.