Brucia un container della Fiom a Modena. Papignani: “E’ un attentato politico”

27 ago. – Nella notte di venerdì un rogo ha danneggiato il container che la Fiom Cgil aveva posto all’esterno della fabbrica Maserati di Modena e in cui, da quando l’organizzazione è stata cacciata dal gruppo Fiat, i delegati svolgevano attività sindacale.

Un attentato politico e non un atto vandalico, ci tiene a precisare il segretario regionale della Fiom, Bruno Papignani, che in un comunicato scritto insieme alla Cgil modenese si rivolge al mondo politico chiedendo di “fare quadrato per cacciare dai nostri territori i fascisti e la criminalità organizzata”.

Sull’incendio indagano la Digos e la procura della città emiliana. Nei giorni precedenti le fiamme, alcuni manifesti del sindacato erano stati imbrattati con alcune croci celtiche.

Ascolta Papignani Papignani_attentato

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.