“La Bredamenarini resta qui”. La smentita del presidente Pontecorvo

"La Bredamenarini resta qui". La smentita del presidente Pontecorvo

Bologna, 26 nov. – Nessuna c’è intenzione di andarsene da Bologna. Il presidente Giovanni Pontecorvo ridimensiona l’allarme lanciato questa mattina dai nostri studi dall’assessore Lepore.

“Non c’è nessuna vendita– assicura Pontecorvo – ma la ricerca di un possibile partner industriale, serio e pronto ad
investire, che dovrà garantire l’attività produttiva a Bologna. Altrimenti non se ne fa nulla”. Sul piatto ci sono diverse proposte, conferma il numero uno di Bredamenarinibus. “Ma Finmeccanica– garantisce- rimarrà nel capitale azionario”.

Peraltro, terminato il periodo di cassa integrazione e dopo le circa 80  uscite volontarie (che, in base agli accordi sindacali, dovrebbero preludere all’ingresso di giovani con contratti di apprendistato), i 220 lavoratori ancora in forza allo stabilimento dovrebbero tornare al lavoro. “Non ci sono problemi di occupazione per il prossimo anno. Ci sono commesse sufficienti”, afferma Pontecorvo.

Oggi nello storico stabilimento di via San Donato sono stati presentati i nuovi modelli euro 6 ed elettrici. “Saranno realizzati qui”, assicura il presidente Giovanni Pontecorvo. Dovrebbero iniziare a circolare presto anche sulle strade di Bologna, perché Bredamenarini si è aggiudicata parte della commessa messa a bando dalle aziende regionali di trasporto pubblico, compresa Tper. “Fra le forniture ci sono anche mezzi Bredamenarinibus”, conferma la presidente Tper Giuseppina Gualtieri, tra gli invitati alla presentazione in grande stile dei nuovi modelli, prima tappa di un road show, Citytocity, che da gennaio toccherà nove delle principali città italiane.

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.