Bologna. Chiedono riscatto per restituire iPhone rubato

Bologna, 19 ago. – Hanno contattato una donna che aveva subito il furto del proprio iPhone, chiedendole 150 euro per restituirglielo. A escogitare il tentativo di estorsione è stata una insospettabile coppia di fidanzati – lui 22 anni e 20 anni – entrambi bolognesi e incensurati.La rapida indagine dei carabinieri che li ha fatti finire nei guai è partita dalla segnalazione di una donna, che ieri sera ha chiamato il 112 raccontando di avere appena ricevuto la richiesta estorsiva.

Qualche giorno prima aveva smarrito l’Iphone mentre si trovava nei giardini di via degli Orti, periferia della città. Il giorno successivo, sperando che l’apparecchio fosse stato ritrovato, la donna aveva inviato un sms sul proprio telefonino da un altro apparecchio, chiedendo a chi ne fosse in possesso di contattarla sulla nuova utenza. Ha invece ricevuto una telefonata, da parte di una voce femminile che le ha dato indicazioni per il pagamento di un ‘riscatto’. Dopo avere avvertito i carabinieri, che hanno organizzato una trappola, la vittima ha seguito le istruzioni: ha messo le banconote (precedentemente contrassegnate) in una busta, che ha depositato in un bidone della spazzatura nel parco di via della Battaglia. Pochi minuti più tardi la 20enne si è avvicinata per prelevare il denaro, sotto gli occhi dei militari che erano appostati nei paraggi. Nascosto tra i cespugli a qualche decina di metri c’era anche il fidanzato, che secondo i carabinieri aveva partecipato a tutte le fasi della vicenda. I due sono stati arrestati per estorsione in concorso (Ansa).

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.