Bologna. Alla gogna perché di colore e venditore di fazzoletti. La reazione dei vicini indignati

Bologna, 27 nov. – “Qui vive un nero con quattro figli. Vende fazzoletti! Bella Italia!“. Poche parole, una scritta inequivocabile e violenta lasciata su di un muro del centro storico di Bologna. E’ successo domenica mattina in via d’Azeglio, la stessa dove ha abitato Lucio Dalla. Una scritta di una persona ben informata, che evidentemente ha pensato bene di mettere alla gogna una famiglia intera solo perché di origine africana e in condizioni di difficoltà economica. “Bella Italia!”, è il commento finale.

La scritta è stata prontamente cancellata dai vicini di casa e dai condomini del palazzo preso di mira. In poche ore è sparita. E’ stato presentato un esposto ai Carabinieri. “Mi ha ricordato le scritte che si facevano un tempo sulle case degli ebrei, siamo tutti indignati, ora speriamo che l’autore venga identificato”, dice Valentina Paradisi. Paradisi assieme ad altri ha provveduto alla cancellazione della scritta. Ecco il suo racconto.

      Messi alla gogna perché di colore - il racconto di chi ha cancellato la scritta

 

 

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.