Bologna naviga sempre più veloce. Arrivano i 300 Mbps in fibra ottica

bologna_acceleraBologna, 14 nov. – Dal 23 novembre arriverà in 40mila case bolognesi la fibra ottica ultra veloce, per navigare alla velocità di 300 Mbps. Le zone scelte nell’accordo tra il Comune e Metroweb (che materialmente metterà a terra la fibra) sono quelle dei quartieri Navile, Savena e Santo Stefano ma entro la fine del 2015 tutta la città potrebbe essere coperta dalla nuova infrastruttura. Il progetto, chiamato “Bologna accelera“, sarà in prima battuta commercializzato da Vodafone.

L’assessore all’Agenda digitale Matteo Lepore ha presentato l’accordo Comune-Metroweb citando il giudizio dell’Antitrust, che l’ha definito “un esempio di buon accordo tra pubblico e privato”. Guido Garrone, direttore generale di Metroweb, ricorda invece che “grazie all’accordo con il Comune, che ci ha permesso un utilizzo non oneroso di strutture già esistenti per la posa dei cavi, abbiamo potuto servirci di tecniche di scavo leggere e contenere tempi e costi”. Garrone aggiunge poi che “la realizzazione di questa rete, che offre prestazioni molto superiori rispetto all’Adsl (si parla di 300 Mbps in download e 20 in upload), fa di Bologna una delle città più ”smart” d’Italia”, seconda sola a Milano.
Per coprire tutta la città Metroweb investirà “circa 60-70 milioni di euro“. Investimenti completamente privati quindi, anche se il Comune contribuisce con un centro unico di coordinamento e, che ha anche completato la mappatura del sottosuolo della città. L’assessore Lepore ha anche annunciato che a breve sarà messa online la nuova rete civica di Bologna, la nuova Iperbole.

Garrone ci ha spiegato cosa sono gli scavi leggeri e come cambia nell’utilizzo quotidiano una rete ultraveloce.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.