Bologna 2014: i “famosi” restano fuori


24 apr. – Hanno fatto un passo indietro i “nomi” che avevano risposto all’appello di Massimo Bergami, amministratore delegato di Alma Graduate School e animatore della lista dei “delusi da Cofferati” che ora sostiene Flavio Delbono.

Al loro posto ci sono 45 candidati, quasi tutti sconosciuti, per «offrire uno spaccato autentico della città», spiega Bergami, convinto che «il successo della lista sarà contribuire anche per un solo voto a far eleggere Flavio Delbono». “Bologna 2014” si è costituita come associazione, per sostenere i candidati della lista omonima. Presidente è lo stesso Bergami, affiancato da Maurizio Sobrero e Filippo Andreatta.

Nonostante le adesioni di diversi intellettuali e di alcuni manager bolognesi, nella lista elettorale il nome più conosciuto è quello del produttore discografico di Vasco Rossi Guido Elmi. Per il resto ci sono 6 candidati sotto i 30 anni, 17 sotto i 40 e 10 donne.

foto di Mario Carlini/Iguana Press

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.