Biotestamento. Dopo il voto, le polemiche

24 nov. – Il giorno dopo l’approvazione da parte del Consiglio comunale di un ordine del giorno che chiede alla giunta di istituire un registro dei testamenti biologici, la discussione e le polemiche continuano fuori dall’aula. Per Andrea De Maria, segretario del Partito democratico, questo voto è «un segnale importante di valore nazionale» e il registro comunale eviterà ai cittadini di ricorrere al notaio per le dichiarazioni anticipate di trattamento.

Maria Cristina Marri, consigliere del Gruppo Giorgio Guazzaloca per Bologna, non considera accettabile «la soddisfazione del sindaco per un voto su una proposta che pretende il Comune arbitro di delicate partite di natura etica giocate sul filo di ambiguità e banalizzazioni». Col sindaco ce l’ha anche Ilaria Giorgetti, consigliere del Pdl, che chiede: «Dov’era il sindaco Delbono, cosa aveva da fare di così importante da non essere presente ieri in Consiglio»?

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.