Bifo contro la Doxa: fa disinformazione


Franco Bifo Berardi accusa la società di sondaggi “Doxa” di fare disinformazione. Questo sulla base di un casuale contatto telefonico che lo stesso Berardi così descrive sul blog del BCL: “Alle 19.37 di martedì 3 marzo ho risposto al telefono che squillava. C’era la voce di una donna che mi ha detto “stiamo svolgendo un sondaggio per la Doxa di Milano. Il sondaggio riguarda le elezioni amministrative di Bologna. E’ disposto a rispondere a un’intervista?”. Ho risposto di sì. “Lei quanti anni ha?” ha continuato la signora. “Cinquantanove”. “Che lavoro fa?”. “Sono insegnante”. “Ora le dico il nome dei candidati al comune di Bologna, lei mi dica se li conosce. Giorgio Guazzaloca, lo conosce?”. “Sì lo conosco”. “Flavio Delbono lo conosce?”. “Sì lo conosco”. “Gianfranco Pasquino lo conosce?”. “Sì lo conosco”. “Alfredo Cazzola lei lo conosce?”. “Sì lo conosco”.
“Quale di questi candidati lei pensa di votare?”
A questo punto con fermezza cortese le ho detto che l’intervista era sospesa e non intendevo partecipare a un’opera di disinformazione, fatta per cancellare (almeno agli occhi di chi crede nei sondaggi) l’esistenza di liste come Bologna Città Libera e non solo. La signora mi ha chiesto di rimanere in linea mentre parlava concitatamente con un suo collega. Io le ho chiesto: “chi ha commissionato questo sondaggio?”. Ma la povera signora ha sussurrato che è solo una lavoratrice dipendente. Io l’ho ringraziata e le ho consigliato di interrompere il sondaggio e di attendere la mia denuncia pubblica del fatto.

foto di Roberto Serra / Iguana Press

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.