Associazione per un Duse tutto nuovo

Un nuovo soggetto teatrale con quattro palchi a disposizione e una scuola per la formazione degli attori. E’ la soluzione che cercherà di salvare il teatro Duse dalla chiusura, visti i debiti e l’indisponibilità dell’ETI (Ente teatrale italiano) a continuare la gestione. Ad assorbire il teatro di via Cartoleria sarà un’associazione di cui faranno parte Comune, Provincia, Arena del Sole e probabilmente la Scuola di teatro di Vittorio Franceschi.


A colmare i buchi di bilancio saranno l’ETI (1,8 milioni di euro in tre anni), e gli enti locali che verseranno quando destinato attualmente per il Duse. Il nuovo soggetto gestore avrà la stessa forma giuridica dell’Arena del Sole – stabile privato ad indirizzo pubblico – con l’obiettivo di realizzare in tre anni un teatro stabile regionale che comprenda Bologna, Modena e Cesena.

Per racimolare fondi l’associazione presenterà appena possibile domanda di contributi al Fus, il fondo unico dello spettacolo. “Non ci saranno tagli di personale”, hanno assicurato i rappresentanti degli enti locali.

Picture by Countz

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.