Violenza sessuale. Richiesta di archiviazione per Dercenno

4 feb –  Richiesta di archiviazione per l‘accusa di violenza sessuale e per improcedibilità e per mancanza di querela ma avviso di fine indagine per diffamazione a mezzo stampa.

E’ l’epilogo dell’inchiesta, condotta dal Pm Walter Giovannini, su Antonio Dercenno presidente di Fiori di Strada Onlus accusato nel novembre del 2008 da una ragazza di cittadinanza nigeriana di aver fatto avance su di lei. In seguito un’altra ragazza, sempre di cittadinanza nigeriana, aveva accusato Dercenno con dei nastri contenenti apprezzamenti sessuali attribuiti a Dercenno stesso.

Queste prove non sono state ritenute sufficienti dal Gip che durante le indagini non ha ritenuto di far formalizzare delle querele.

“Durante il corso delle indagini – ha dichiarato l’avvocato di Dercenno Fabrizio Petix – le informazioni sono rimaste unicamente delle voci, mai l’autorità giudiziaria ha ritenuto di far formalizzare delle querele”.

L’accusa di diffamazione era nata, invece, da una querela della Casa delle donne che aveva denunciato Dercenno per aver affermato in un comunicato stampa che le accuse mosse dalle due cittadine nigeriane erano state indotte dalle operatrici dell’associazione femminista per rancori e sentimenti d’invidia. Per questa accusa il Gip ha notificato un avviso di fine indagine che prelude a un rinvio a giudizio.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.