Apre per tre giorni la casa di Lucio Dalla

Casa_Dalla_ufficio_9800

Bologna, 24 feb. – Dal 2 al 4 marzo la casa di Lucio Dalla in via D’Azeglio 15 sarà aperta con prenotazione a un numero limitato di visitatori. L’iniziativa si chiama “A casa di Lucio” ed è promossa dalla Fondazione Lucio Dalla. Sarà “una visita delle meraviglie”, annuncia la presidente Donatella Grazia che spiega la scelta di ricordare con questo nuovo evento l’anniversario della morte e della nascita di Dalla “perché a Lucio non piacevano le fotocopie”.

Ci saranno 4 ingressi al giorno, ciascuno per massimo 50 persone. Il biglietto costa 8 euro e dà diritto a entrare per un’ora nella casa e assistere a performance, proiezioni e ascolti. Si potrà acquistare dalle ore 9 del 25 febbraio online sul sito dell’evento o a Bologna Welcome in piazza Maggiore.

Fra i molti ospiti che, a titolo gratuito, animeranno ciascuno a modo proprio le stanze dell’abitazione dell’artista morto tre anni fa ci sono Renzo Arbore, Caterina Caselli, Gigi D’Alessio, Paolo Fresu, Piera Degli Esposti, Samuele Bersani, Ornella Vanoni. Non ci sarà Marco Alemanno, il compagno dell’artista, perché “non è stato invitato”, taglia corto Grazia che poi aggiunge: “Massimo rispetto per Alemanno, ma le nostre strade si sono separate da subito”.

Un’iniziativa che divide nel ricordo di Lucio Dalla? Abbiamo chiesto un commento al giornalista Marco Marozzi del Corriere di Bologna: “Dalla non voleva una casa museo ma una casa laboratorio

In quei tre giorni la casa di Dalla sarà un lunapark, ha detto Michele Mondella, storico ufficio stampa del cantautore, un evento speciale prima che quegli ambienti diventino un museo. “Vorremmo realizzarlo entro la fine dell’anno, abbiamo da poco iniziato una collaborazione con la soprintendenza”, ha detto la presidente della Fondazione.

“Vogliamo che sia una festa”, ha detto il regista Ambrogio Lo Giudice, che durante i tre giorni farà le riprese per un programma televisivo in via di progettazione.

Nei tre giorni dell’iniziativa, patrocinata dal ministero dei beni e delle attività culturali e dal Comune di Bologna, fuori dalla casa, in piazza dei Celestini, ci sarà un pianoforte a disposizione della scuole di musica.

lucio dalla

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.