Aperta un’indagine per violenza di gruppo ad Anzola

3 gen. – Il pm della Procura di Bologna Lorenzo Gestri ha aperto un’indagine contro ignoti per violenza sessuale di gruppo dopo che una giovane di 22 anni, di orgine romena ha denunciato di essere stata aggredita da un gruppo di sette uomini, due dei quali l’avrebbero violentata. La ragazza, che si prostituiva, è stata trovata sabato 1 gennaio dai carabinieri in un casolare dismesso ad Anzola dell’Emilia, nel Bolognese, in località Castelletto.

La pattuglia era è stata chiamata da un cittadino per controllare un’auto abbandonata fuori strada. Mentre i militari stavano facendo accertamenti sulla vettura, dalla struttura sono uscite di corsa alcune persone, fuggendo per i campi. All’interno, i carabinieri hanno trovato la donna. Secondo il suo racconto, sette uomini, dell’est europeo, l’hanno aggredita mentre era appartata con un cliente italiano, fuggito dopo essere stato rapinato, poi l’hanno picchiata e abusata.

Nei paraggi del casolare sono state trovate altre due auto rubate una ventina di giorni fa nelle province di Rimini e Forlì-Cesena, su cui sono in corso accertamenti. I militari stanno cercando di rintracciare il cliente della prostituta, il cui racconto potrebbe confermare quello della vittima e offrire altri riscontri alle indagini.

Gli inquirenti ipotizzano, oltre alle violenze, il reato di sequestro di persona, di rapina del cellulare della ragazza e di ricettazione delle auto rubate.

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.