Antigone boccia Merola: “Sul nuovo Cie dichiarazioni da leghista”

Bologna, 26 gen. – Un “centro di rimpatrio per i delinquenti“, è la proposta che il sindaco di Bologna Merola ha fatto al Ministro dell’Interno Marco Minniti, ieri in visita in città per un’iniziativa elettorale. Al di là delle dichiarazioni si tratterebbe di fatto dell’apertura di un Cpr, un centro per il rimpatrio. “I Cpr sono come i vecchi Cie, i centri di identificazione ed espulsione. Nei Cpr c’è il rischio che ci finiscano persone che non c’entrano nulla e che sono in attesa dello status di rifugiato”, tuona il presidente di Antigone Patrizio Gonnella“. Per il presidente nazionale dell’associazione che da sempre si occupa della tutela dei diritti e delle garanzie nel sistema penale le dichiarazioni di Merola hanno il sapore dello “spot di destra”. Di più, per Gonnella “sembra di sentire Attilio Fontana”, il candidato della Lega Nord alla Regione Lombardia. “Dichiarazioni come quella del sindaco rischiano di alimentare il clima di paura e di odio che respiriamo oggi, vorremmo che almeno le forze che si ispirano ai principi liberali e democratici cambino linguaggio, e anche politica”.

      Patrizio Gonnella - Antigone

 

A bocciare la proposta di Merola anche la campagna LasciateCIEntrare, che danni si batte contro la detenzione amministrativa. “I Cpr sono come i Cie, e hanno gli stessi problemi”, ha spiegato Yasmine Accardo, intervistata questa mattina assieme al sociologo dell’Università di Bologna Asher Colombo, autore del volume “Fuori controllo? Miti e realtà dell’immigrazione in Italia”.

      Yasmine Accardo - Asher Colombo

 

Giuseppe Campesi è un ricercatore dell’Università di Bari ed è tra i fondatori dell’Osservatorio sulla detenzione amministrativa degli immigrati e l’accoglienza dei richiedenti asilo in Puglia. “Le dichiarazioni del sindaco di Bologna rilanciano un vecchio cortocircuito, la tendenza a confondere il diritto penale con il diritto dell’immigrazione. Se in città c’è un problema di ordine pubblico va risolto col diritto penale, e se serve con il carcere”.

      Giuseppe Campesi - UniBa

 

 

A Bologna potrebbe riaprire il Cie. Zampa e Lo Giudice (Pd): “Non lo vogliamo”

Ecco perché i Cie sono peggio delle carceri

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.