Ambulanze nel “cratere” un anno dopo

25 mag.- Cento ambulanze nel cratere del terremoto d’Emilia di un anno fa, un convegno sul welfare, un concerto in piazza. Sono questi i momenti salienti del 14° meeting della solidarietà che l’ANPAS, associazione nazionale delle pubbliche assistenze, organizza fino a domenica 26 maggio, fra Bologna e Mirandola, e che porterà in regione migliaia di volontari che sono intervenuti durante l’emergenza dello scorso anno e che torneranno a portare un saluto alle comunità colpite dal terremoto.

Sono stati 3508 i volontari Anpas, provenienti da tutta Italia, che al 20 maggio al 27 ottobre 2012 hanno prestato soccorso alle zone colpite dal sisma in Emilia, Lombardia e Veneto. Un sistema entrato in funzione pochi minuti dopo la prima scossa e che ha continuato a garantire l’assistenza per oltre cinque mesi con i campi della protezione civile.

Nel pomeriggio di sabato 25 da Bologna partiranno 100 ambulanze, provenienti da tutta Italia, che toccheranno le città colpite dal sisma dove sono presenti le pubbliche assistenze Anpas. Altre colonne di mezzi partiranno dalle città del Veneto e Lombardia. L’arrivo è previsto in piazza Costituente a Mirandola dove, dalle 17, Maino Benatti (sindaco di Mirandola), Luisa Turci (sindaco di Novi di Modena), Emilio Sabbatini (Presidente Provincia di Modena) e Paola Gazzolo (Assessore Regionale alla Protezione Civile) incontreranno i volontari intervenuti lo scorso anno.

Informazioni sul programma sul sito www.anpasnazionale.org

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.