Alberani (Cisl): “Giunta di sinistra estrema”

27 mag. – La nuova giunta meroliana non sembra proprio piacere ad Alessandro Alberani, segretario del sindacato di via Milazzo, che ha dichiarato che “Certamente abbiamo una giunta marcatamente di sinistra e di estrema sinistra, una scelta fatta volontariamente. Credo che chi si ispira ai valori cattolici farà una riflessione forte.” Alberani precisa che la giunta verrà giudicata per i risultati, ma il malessere per la composizione dell’esecutivo è esplicita: “Dispiace che sia in Consiglio sia in giunta non ci sia una rappresentanza del cattolicesimo democratico, un fatto assolutamente nuovo”.

Del resto, osserva ancora Alberani “Merola è uomo del Pci, coerentemente ha portato avanti la sua linea. Torniamo ad una vecchia impostazione, ma coerente con la sua storia”. Anche nella scelta di Marco Lombardelli come capo di Gabinetto il segretario Cisl vede spuntare il “Pd delle vecchie correnti”. Alberani ammette però anche che ci sono aspetti positivi e cita gli assessori Marilena Pillati e Alberto Ronchi come “belle garanzie”. Perplessità, sono state invece sollevate dal segretario Cisl, sul lavoro. “Si era detto che era il tema più importante” ha detto Alberani “ma si fa fatica ad intravedere dove sta questa delega, se se ne occuperà Matteo Lepore o quella ragazzina nuova”, cioè Nadia Monti.

Infine Alberani sottolinea che insisterà sui temi cari al mondo cattolico: l’aumento dei fondi alle private, soprattutto cattoliche e la famiglia tradizionale. “Speriamo di non trovarci davanti a cose bizzarre” ha concluso infine il segretario Cisl.

 

 

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.