Addio a Stefano Delli Veneri, insieme a Pino Cacucci ha raccontato il Messico degli anni ’20 e ’30

Bologna, 9 lug. – Si è spento la mattina di venerdì 29 giugno all’età di 55 anni Stefano delli Veneriillustratore, docente presso varie accademie, membro effettivo della prestigiosa Society of Illustrators di New York.
Nella sua carriere Stefano Delli Veneri ha lavorato con i più importanti marchi della moda e del design: Versace, Gai Mattiolo, Ron Gilad, Hermes, e con aziende quali Harley Davidson, Ferrero e Campari.
Nel 2014 ha partecipato al progetto di Gloria Corica, Pan del Alma, libro omaggio al Messico, presentato ed esposto al museo Frida Khalo di Città del Messico.


Il suo lavoro è caratterizzato dall’utilizzo di tecniche e stili diversi e da una forte espressività che letteralmente esplodeva nei ritratti, dove i soggetti scelti da Stefano sembravano prendere letteralmente vita.
“Oltre al più caro degli amici che io abbia mai avuto -ha raccontato Pino Cacucci ai microfoni di Piper, che con Delli Veneri aveva recentemente realizzato una graphic novel-  era una persona con cui ho condiviso progetti fino all’ultimo e con cui ero unito da mille passioni. Era di una dignità sottile ma inscalfibile che ha mantenuto fino agli ultimi giorni. Era di una professionalità rigorosa ma allo stesso tempo era una persona ironica e divertente. Come spesso accade ha avuto più riconoscimenti all’estero che qui da noi, uno dei pochi italiani ad entrare nella Società degli Illustratori di New York. Aveva un talento straordinario nei ritratti, dove era capace di narrare vicissitutdini, esperienze, gioie e dolori dell’esistenza. Un uomo dalla grande finezza ed eleganza.”

Di seguito l’intervento completo di Pino Cacucci nella puntata di Piper di questa mattina.

PINO CACUCCI RICORDA STEFANO DELLI VENERI

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.