Adattamenti. I maiali, la soia e il fordismo

Dagli Stati Uniti alla Cina, passando per il Brasile e l’Africa subsahariana: è questo l’itinerario del viaggio di Stefano Liberti ed Enrico Parenti nella catena di montaggio mondiale che produce la carne di maiale. Una industria vera e propria, con catene di montaggio in stile fordista, in cui gli animali sono sempre più visti come “macchine per produrre materia prima”, ammassati in stabilimenti sempre più grandi e per la cui alimentazione si produce soia disboscando ampie zone della foresta amazzonica. Tutta l’insostenibilità di questa industria agroalimentare che tende ad espellere i piccoli produttori e i contadini è raccontata con lucidità e chiarezza in “Soyalism”.

Soyalism sarà proiettato a Bologna il prossimo 13 marzo.

      Adattamenti_Soyalism

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.