Adattamenti. Antidoti alla discriminazione, intellettuali in fuga dal fascismo. E le “Voci della natura”

Homepage del sito

28 gen. – Continuiamo ad occuparci di memoria e Shoah. A partire dall’esperienza dello scrittore ed ebraista Matteo Corradini, le cui ricerche diventano libri o spettacoli teatrali, come quello che sta portando in giro proprio in questo periodo, Fu Stella. Corradini si rivolge a un pubblico giovanissimo, che non ha provato sulla propria pelle la violenza estrema della Shoah ma che prova “l’esperienza della discriminazione”, data dalla propria provenienza, dalla propria identità. Per questo parlare di quello che accadde agli ebrei li aiuta ad aprire gli occhi sul loro presente: “Bisogna fare cultura ebraica tutto l’anno, è un antidoto alla sconfitta della discriminazione“.
La professoressa di Storia contemporanea dell’Università di Firenze, Patrizia Guarnieri, è invece l’ideatrice di un progetto che indaga l’emigrazione intellettuale dal fascismo. È un portale, “Intellettuali in fuga dall’Italia fascista”, che raccoglie le storie di accademici e accademiche, scienziati e scienziate, studenti e studentesse che furono espulsi o espatriarono in cerca di lavoro e salvezza. “All’inizio – ripercorre Guarnieri – non credevo che i numeri si sarebbero così allargati, oggi siamo già sui 360 nomi”.

Nella seconda parte, l’insegnante ed entomologo esperto in lotta biologica Gianumberto Accinelli svela alcuni degli insetti a cui ha dato voce nel volume Voci della natura (Il battello a vapore). C’è la “cocciniglia, insetto che semplifica morfologia e fisiologia con l’avanzare dell’età”; i “coleotteri meloidi che quando sgusciano dall’uovo si aggrappano a un ramoscello e mimano la forma e l’odore dell’ape femmina”; ci sono quelle api africane che nel 1914 scambiarono l’odore di alcune banane mature per quello del loro feromone e si tuffarono sulle truppe inglesi che le stavano mangiando. Sono tutte “storie di natura raccontate con il linguaggio universale della narrativa”, ed è così che Accinelli interpreta il concetto di econarrazione sviluppato da Duccio Demetrio.

All’interno della puntata di oggi, Pensatech, la rubrica a cura di Damiana Aguiari.

 

      Adattamenti - 28 gennaio 2020

Roberta Cristofori

Tag

Get the Flash Plugin to listen to music.